giovedì 15 settembre 2011

Benvenuto - Laura Pausini



Testo e Accordi

La LaSus2
(Intro)
La                      LaSus2
A te che perdi la strada di casa ma vai
La                      LaSus2
Dove ti portano i piedi e lo sai
            Fa#-
Che sei libero
                          Mi4  Mi
Nelle tue scarpe fradice
La                     LaSus2
A chi ha parole cattive soltanto perchè
La                     LaSus2
Non ha saputo chiarire con sè
          Fa#-
A chi supplica
                          Mi4 Mi
E poi se ne dimentica
Re                                             Mi
A chi non ha un segreto da sussurrare
                                     Re
Ma una bugia da sciogliere
                                Mi
A chi non chiede perdono
               La
Ma lo avrà
La LaSus2
(Stacco)
                        La
Benvenuto a un pianto che commuove
                   Fa#-
Ad un cielo che promette neve
                    Do#-
Benvenuto a chi sorride, a chi lancia sfide
         Re
A chi scambia i suoi consigli coi tuoi
                         La
Benvenuto a un treno verso il mare
                       Fa#-
E che arriva in tempo per Natale
                      Mi
Benvenuto ad un artista, alla sua passione
          Re
Benvenuto a chi non cambierà mai
                     La LaSus2 
A un anno di noi
La LaSus2
(Stacco)
La                         LaSus2
A questo luna che i sogni li avvera o li da
La                      LaSus2
O li nasconde in opportunità
          Fa#-
A chi scivola
                          Mi4      Mi
A chi si trucca in macchina
Re               Mi                        Fa#-
E benvenuto sia a questo lungo inverno
                La
Se mai ci aiuta a crescere
Re
A chi ha coraggio
            Mi
E a chi ancora non ce l’ha
                        La
Benvenuto a un pianto che commuove
                   Fa#-
Ad un cielo che promette neve
                    Do#-
Benvenuto a chi si spoglia, per mestiere o voglia
          Re
E alle stelle chiede aiuto o pietà
                     La
Benvenuto al dubbio delle spose
                   Fa#-
A un minuto pieno di sorprese
                        Mi
Benvenuto a un musicista, alla sua canzone
             Re
E agli accordi che diventano i miei
                     Fa#-
A un anno di noi
    Mi                Re
Al resto che verrà (stop stop stop) tutto il resto
                             Fa#-
A tutto questo che verrà (stop stop stop) tutto questo
              Mi                  Re
A tutto il resto poi chissà (stop stop stop) tutto il resto
E poi…
Stop
                        La
Benvenuto a un pianto che commuove
                        Fa#-
Ad un cielo che promette neve
                     Do#-
Benvenuto a chi sorride, a chi lancia sfide
            Re
E a chi scambia i suoi consigli coi tuoi
                         La
Benvenuto a un treno verso il mare
                            Fa#-
Scintilla e arriva in tempo per Natale
                      Mi
Benvenuto ad un artista, alla sua intuizione
          Re
Benvenuto a un nuovo anno per noi
La LaSus2 (x3)
A un anno di noi
Un anno per noi
Per tutto e per noi
Un anno di noi
La
(Fine)

La Notte Dei Desideri - Jovanotti



Testo e Accordi

Si Mi

È una notte come tutte le altre notti
È una notte con qualcosa di speciale
Una musica mi chiama verso sé
Come acqua verso il mare
Vedo un turbinio di gente colorata
Che si affolla intorno a un ritmo elementare
Attraversano la terra desolata
Per raggiungere qualcosa di migliore
Un po’ oltre le miserie dei potenti
E le fredde verità della ragione
Un po’ oltre le abitudini correnti
E la solita battaglia di opinione
Vedo gli occhi di una donna che mi ama
E non sento più bisogno di soffrire
Ogni cosa è illuminata
Ogni cosa è nel suo raggio in divenire
Vedo stelle che cadono nella notte dei desideri
Vedo stelle che cadono nella notte dei desideri
Vedo stelle che cadono nella notte dei desideri
Vedo stelle che cadono nella notte dei desideri
È una notte come tutte le altre notti
È una notte che profuma di avventura
Ho due chiavi per la stessa porta
Per aprire al coraggio e alla paura
Vedo un turbinio di gente colorata
Che si affolla intorno a un ritmo elementare
Attraversano la terra desolata
Per raggiungere qualcosa di migliore
Vedo gli occhi di una donna che mi ama
E non sento più bisogno di soffrire
Ogni cosa è illuminata
Ogni cosa è nel suo raggio in divenire
Vedo stelle che cadono nella notte dei desideri
Vedo stelle che cadono nella notte dei desideri
Vedo stelle che cadono nella notte dei desideri
Vedo stelle che cadono è la notte dei desideri
è la notte dei desideri
è la notte dei desideri
è la notte dei desideri
Vedo Cristoforo Colombo il marinaio
È arrivato il mio momento per partire
Cosa pensa il trapezista mentre vola
Non ci pensa mica a come va a finire
Vedo i barbari che sfondano il confine
E mi guardano dal vetro dello specchio
E qualcuno che medita la fine
Tutto il cielo si riflette nel mio occhio
Le montagne che dividono i destini
Si frantumano diventano di sabbia
Al passaggio di un momento di splendore
E spalanca la porta della gabbia
Vedo gli occhi di una donna CHE IO AMO E non sento più il bisogno di soffrire
Ogni cosa è illuminata
E non sento più bisogno di soffrire
E non sento più bisogno di soffrire
E non sento più bisogno di soffrire
Vedo stelle che cadono nella notte dei desideri
Vedo stelle che cadono nella notte dei desideri
Vedo stelle che cadono nella notte dei desideri
Vedo stelle che cadono è la notte dei desideri
è la notte dei desideri
è la notte dei desideri
è la notte dei desideri
è la notte dei desideri

sabato 3 settembre 2011

I Soliti - Vasco Rossi

Dopo il grande successo dei due singoli precedenti Eh Già e Manifesto Futurista Della Nuova Umanità torna in radio Vasco Rossi con il brano I Soliti. Considerato da molti sul web la versione "matura" di Siamo Solo Noi, il nuovo singolo sembra essere particolarmente apprezzato dai suoi fans, che lo sostengono soprattutto in questo momento in cui il cantante non gode di ottima salute.
Vi lascio agli accordi di questa canzone che sicuramente vi piacerà strimpellare con la chitarra o suonarla al pianoforte.




Per i chitarristi più precisi ecco il tutorial di Massimo Varini chitarrista di Vasco




Testo e Accordi

Sol Re/Fa# Mi- Re/Fa# Re (x2)
(Intro)
Sol Re/Fa# Mi- Re/Fa# Re
Noi siamo i soliti quelli così
Sol Re/Fa# Mi- Re/Fa# Re
Siamo i difficili fatti così
Sol Re/Fa# Mi- Re/Fa# Re
Noi siamo quelli delle illusioni,
delle grandi passioni
Sol Re/Fa# Mi- Re/Fa# Re
Noi siamo quelli che
vedete qui
                Fa                   Do                Sol
Abbiamo frequentato delle pericolose abitudini
             La-                   Do     Re
E siamo vivi quasi per miracolo grazie agli interruttori
                Mi-    Sol
Noi siamo liberi, liberi,
Do              Sol Re/Fa#
liberi di volare
           Mi-   Do
Siamo liberi, liberi,
Re
liberi di sbagliare
           Mi-   Sol
Siamo liberi, liberi,
Do                Sol Re/Fa#
liberi di sognare
           Mi-
Siamo liberi,
Do   Re
liberi di ricominciare
Sol Re/Fa# Mi- Re/Fa# Re
(Stacco)
Sol Re/Fa# Mi- Re/Fa# Re
Noi siamo i soliti sempre così
Sol Re/Fa# Mi- Re/Fa# Re
Siamo gli inutili fatti così
Sol Re/Fa# Mi- Re/Fa# Re
Noi siamo quelli delle occasioni
prese al volo come i piccioni
Sol Re/Fa# Mi- Re/Fa# Re
Noi siamo quelli che vedete qui
               Fa                     Do                  Sol
Abbiamo frequentato delle pericolose abitudini
               La-              Do  Re
e siamo ritornati sani e salvi senza complicazioni
                Mi-    Sol
Noi siamo liberi, liberi,
Do              Sol Re/Fa#
liberi di volare
           Mi-   Do
Siamo liberi, liberi,
Re
liberi di sbagliare
           Mi-   Sol
Siamo liberi, liberi,
Do                Sol Re/Fa#
liberi di sognare
           Mi-
Siamo liberi,
Do   Re
liberi di non ritornare
Sol Re/Fa# Mi- Re/Fa# Re
(Stacco)
Sol Re/Fa# Mi- Re/Fa# Re
Noi siamo i soliti quelli così


venerdì 2 settembre 2011

Sarò Libera - Emma Marrone

Esce oggi il nuovo singolo di Emma Marrone, Sarò Libera. Il ritornello del brano se vi suona familiare è del tutto normale. Lo avete ascoltato qualche settimana fa, in televisione. La canzone infatti è stata scelta come colonna sonora della pubblicità del programma C'è Posta Per Te.
In anteprima su Accordi del Momento gli accordi della canzone.



Testo e Accordi

Mi La Sol#- La
(Intro)
                              Sol#-
E mentre scendono lacrime
                                          La
e sento freddo senza averti qui,
                                 Sol#- 
e poi mi sento un po' strana e mi trema la mano,
                La
mi manca l'aria se tu non sei qui.
                    Sol#-
e pensandoci bene sai,
                                         La
questa canzone mi parla di te,
                    Sol#-
e come emozione mi stringe le vene
                La
e ferma il sangue e sai perché?
        Mi
Era bello mentre i nostri occhi piano si seguivano,
Fa#-
quasi intimiditi dallo specchio che temevano.
       Sol#-
Era dolce il modo in cui piangevi quella sera,
            La
ti avrei stretto forte forte e sai che non si poteva.
           Mi
E sarò libera di poterti dire
                                 Fa#-
e sarò sempre amore magico,
sarà poter volare senza mai cadere
   Sol#-
e prenderti per mano e convincerti a soffrire,
            La
perché ogni cosa bella ti fa sempre stare male.
         Mi
E poi baciarti ogni notte
proprio come le zanzare,
       Fa#-
e cercare le tue mani sempre
quando nasce il sole..
        Sol#-
e dimostrarti che per niente al mondo ti farei soffrire
           La
perché tu sei cosa bella e non meriti del male.
        Mi
Ed è bello che ora i nostri occhi sembra che si cercano
Fa#-
non han più paura dello specchio che temevano.
     Sol#-
Eri dolce la prima sera in macchina al parcheggio
           La
e ti ho stretto forte forte ed è lì che si poteva.
           Mi
E sarò libera di poterti dire
                                 Fa#-
e sarò sempre amore magico,
sarà poter volare senza mai cadere
   Sol#-
e prenderti per mano e convincerti a soffrire,
            La
perché ogni cosa bella ti fa sempre stare male.
         Mi
E poi baciarti ogni notte
proprio come le zanzare,
       Fa#-
e cercare le tue mani sempre
quando nasce il sole..
        Sol#-
e dimostrarti che per niente al mondo ti farei soffrire
           La
perché tu sei cosa bella e non meriti del male.
Mi Fa#- Sol#- La
(Stacco)
         Mi
E poi baciarti ogni notte
proprio come le zanzare,
       Fa#-
e cercare le tue mani sempre
quando nasce il sole..
        Sol#-
e dimostrarti che per niente al mondo ti farei soffrire
           La
perché tu sei cosa bella e non meriti del male.
        Mi Ed è bello che ora i nostri occhi quasi si somigliano,
Fa#-
non han più paura dello specchio che vedevano.
Sol#-
Eri dolce mentre mi baciavi ieri sera,
La
io ti tengo stretto forte,
Si
lo farò una vita intera.