domenica 30 ottobre 2016

Potremmo Ritornare - Tiziano Ferro

Potremmo ritornare è il nuovo singolo di Tiziano Ferro, pubblicato due giorni fa (28 Ottobre 2016) come primo singolo estratto dal sesto album in studio Il Mestiere Della Vita, in uscita il 2 dicembre 2016.
A proposito del brano, Ferro afferma:
In un mondo abituato al volume alto e che non ha più tempo per ascoltare nessuno ho risposto così, a voce bassa. Con una canzone che parla di quelli che a un certo punto hanno bisogno di tirare le somme. Esamino esanime il paesaggio. Tutto prende forma, al principio di un nuovo capitolo. Chi va e chi "potrebbe ritornare". Lo stesso giorno della pubblicazione del singolo viene pubblicato sul profilo Vevo dell'artista il backstage del video.



Testo e Accordi

Do Mi-7 La- Fa7+
(Intro)
Do9                                                Sol
Ogni preghiera è una promessa a Dio
                                             La-
Che non ho mai dimenticato
                                                  Fa7+
Ogni preghiera non raggiunse poi
                                                               Do9
O almeno ancora la strada che avrei sperato
                                            Sol
Perdonare presuppone odiarti
                                                  La-
E se dicessi che non so il perché dovrei mentirti
                                            Fa7+
E tu lo sai che io con le bugie
Mi manchi veramente troppo troppo troppo ancora
        Do
Ho passato tutto il giorno a ricordarti
               Mi-7
Nella canzone che però non ascoltasti
              La-
Tanto lo so che con nessuno avrai più riso e pianto
                Fa7+
Come con me e lo so io ma anche te
           Do9
Quasi 30 anni per amarci proprio troppo
             Sol
La vita senza avvisare poi ci piovve addosso
               La-
Ridigli in faccia al tempo quando passa per favore
            Fa
Ricordiamoglielo al mondo chi eravamo
                                Do
E che potremmo ritornare
            Do9
Passo la vita sperando mi capiscano
             Sol
Amici e amori affini prima che finiscano
                             La-
E ancora sempre e solo una strada, la stessa
            Fa7+
Scelgo sempre la più lunga, la più complessa
             Do
Quindi perché mi scanso invece di scontrarti
              Mi-7
E tu perché mi guardi se puoi reclamarmi
             La-
Ricordi ce lo insegnò il 2013
                Fa7+
Io e te all'odio non sappiamo crederci
         Do9
Ho passato tutto il giorno a ricordarti
              Mi-7
Nella canzone che però non ascoltasti
               La-
Tanto lo so che con nessuno avrai più riso e pianto
                    Fa7+
come con me lo so io ma anche te
        Do9
Quasi 30 anni per amarci proprio troppo
           Sol
La vita senza avvisare poi ci piovve addosso
               La-
Ridigli in faccia al tempo quando passa per favore
           Fa
Ricordiamoglielo al mondo
                                                          Re-
Chi eravamo e che potremmo ritornare
                  Sol                        Mi-
Musica più forte, che sfidi la morte
                             Fa7+
Accarezza questa mia ferita
Re-             Sol
Che sfido la vita
          Do
Ho passato tutto il giorno a ricordarti
               Mi-7
Nella canzone che però non ascoltasti
              La-
Tanto lo so che con nessuno avrai più riso e pianto
                      Fa7+
Come con me lo so io ma anche te
             Do9
Quasi 30 anni per amarci proprio troppo
            Sol
La vita senza avvisare poi ci piovve addosso
                  La-
Diglielo in faccia a voce alta di ricordare
              Fa7+
Quanto eravamo belli e di aspettare
Perché potremmo ritornare
Do Mi- La- Fa7+ (x2) 
(Stacco)
Do
(Fine)


Un Mondo Migliore - Vasco Rossi

E' il primo dei 4 attesi inediti che Vasco Rossi ha annunciato in uscita entro Natale. Si tratta del singolo "Un mondo migliore" estratto dalla nuova raccolta (circa 70 canzoni, per celebrare i 40 anni di attività) che Vasco pubblicherà entro il 25 dicembre mentre si prepara per il grande appuntamento del 1 Luglio 2017 al Modena Park, dove tutto è iniziato.



Testo e Accordi

Mi La9 Do#-7 La9 (x2)
(Intro)
          Mi                                    La9
Non è facile pensare di andar via
       Do#-7                             La9
E portarsi dietro la malinconia
           Mi                               La9
Non è facile partire e poi morire
        Do#-7                          La9
Per rinascere in un'altra situazione
                         Mi   La9 Do#-7 La9
Un mondo migliore
           Mi                                La9
Non è facile pensare di cambiare
          Do#-7                           La9
Le abitudini di tutta una stagione
            Mi                                       La9
Di una vita che è passata come un lampo
         Do#-7                               La9
E che fila dritta verso la stazione
                          Mi     La9
Di un mondo migliore  
                           Do#-7  La9
E' un mondo migliore
Mi     La9
Saiiii
          Do#-7  La9
Essere libero
                Mi     La9
Costa soltanto  
                    Do#-7  La9
Qualche rimpianto
Mi   La9  
Siiiiii
                  Do#-7  La9
Tutto è possibile
              Mi       La9
Perfino credere  
                   Do#-7 Si La9
Che possa esistere
                     Mi     La9
Un mondo migliore  
                       Do#-7   La9
Un mondo migliore
                       Mi     La9
Un mondo migliore  
                        Do#-7  La9
Un mondo migliore
Mi La9 Do#-7 La9 (x2)
Oh Oh...
           Mi                                 La9
Non è facile trovarsi su una strada
             Do#-7                              La9
Quando passa la necessità di andare
                Mi                               La9
Quando è ora è ora è ora di partire
          Do#-7                                            La9
E non puoi non puoi non puoi più rimandare
                     Mi    La9
Il mondo migliore
                       Do#-7   La9
Un mondo migliore
Mi     La9
Saiiii
              Do#-7  La9
Essere libero
              Mi     La9
Costa soltanto  
                    Do#-  La9
Qualche rimpianto
Mi    La9
Siiiii
                   Do#-7  La
Tutto è possibile
              Mi     La9
Perfino credere  
                   Do#-7  Si  La9
Che possa esistere
                      Mi       La9
Un mondo migliore  
                       Do#-7  La9
Un mondo migliore
                       Mi    La9
Un mondo migliore  
                       Do#-7   La9
Un mondo migliore
Mi La9...
(Fine)


Combattente - Fiorella Mannoia

Si intitola Combattente, ilnuovo album di brani inediti di Fiorella Mannoia, uscito proprio due giorni fa (28 ottobre). L'album è anticipato dall'omonimo singolo, scritto da Cheope e Federica Abbate, racconta la maturità acquistata con il passare degli anni ("Mi sono un po' addolcita, la vita mi ha smussato gli angoli") e la bellezza di lottare per qualcosa in cui si crede ("Perché chi lotta per qualcosa non sarà mai perso"). A proposito del brano Fiorella in un intervista ha dichiarato: "Tutti combattiamo. Per un'idea, un amore, un'ingiustizia, un traguardo... in generale per il diritto di essere felici".



Testo e Accordi

Fa-                     Fa4
Forse è vero, mi sono un po' addolcita
      Re#
La vita mi ha smussato gli angoli
                 Fa- Fa4         Re#
Mi ha tolto qualche asperità
Fa-                     Fa4
Il tempo ha cucito qualche ferita
           Re#
E forse tolto anche ai miei muscoli
                Do#    Sol#   /Sol
Un po' di elasticità
             Sib-
Ma non sottovalutare
                          Sol#
La mia voglia di lottare perché è rimasta uguale
       Fa#
Non sottovalutare di me niente
             Sol#
Sono comunque sempre una combattente
                          Do#
È una regola che vale in tutto l'universo
                                 Fa-
Chi non lotta per qualcosa ha già comunque perso
                         Sib-          Sol#
E anche se la paura fa tremare
                    Fa#
Non ho mai smesso di lottare
              Sib-
Per tutto quello che è giusto
            Sol#
Per ogni cosa che ho desiderato
                     Sib-
Per chi mi ha chiesto aiuto
                                     Sol#
Per chi mi ha veramente amato
                 Sib-
E anche se qualche volta
Ho sbagliato a qualcuno
Sol#
Non mi ha ringraziato mai
              Fa#
So che in fondo
                            Sol#
Ritorna tutto quel che dai
                                     Do#
Perché è una regola che vale in tutto l'universo
                                Fa-
Chi non lotta per qualcosa ha già comunque perso
                   Sib-              Sol#
E anche se il mondo può far male
                 Fa#                  Sol#
Non ho mai smesso di lottare
                  Do#
È una regola che cambia tutto l'universo
                                    Fa-
Perché chi lotta per qualcosa non sarà mai perso
                  Sib-        Sol#
E in questa lacrima infinita
                Fa#  Sol#            Do#
C'è tutto il senso    della vita
Do# Fa- Sib- Sol# Fa# Sol#
(Stacco)
                         Do#
È una regola che vale in tutto l'universo
                                Fa-
Chi non lotta per qualcosa ha già comunque perso
                   Sib-               Sol#
E anche se il mondo può far male
                  Fa#                Sol#
Non ho mai smesso di lottare
                          Do#
È una regola che cambia in tutto l'universo
                                    Fa-
Perché chi lotta per qualcosa non sarà mai perso
                 Sib-           Sol#
E in questa lacrima infinita
                 Fa#                Do#
C'è tutto il senso della mia vita


domenica 2 ottobre 2016

L'Estate Di John Wayne - Raphael Gualazzi

Si intitola L'Estate Di John Wayne, il nuovo singolo di Raphael Gualazzi che anticipa il suo nuovo album Love Life Peace che contiene anche il brano Pinzipo, parte della colonna sonora della fiction Rai Tutto Può Succedere e Buena Fortuna nella quale il cantante marchigiano duetta con Malika Ayane.
L'Estate Di John Wayne evoca alcune figure del passato: "Torneranno i dischi dell'estate", "Fellini farà un film solo per noi" e "tornerà Pertini per un poker con John Wayne".
Gualazzi a proposito del brano ha dichiarato:
"E' un brano di reminiscenze. Nel passato ci sono spesso belle visioni per il futuro. Per il testo devo ringraziare Alessandro Reina e Lorenzo Urciullo, per la musica il mio coautore Matteo Buzzanca".



Testo e Accordi

Re-
(Intro)
Re-
Torneranno i cinema all'aperto
                   Sol-
E i riti dell'estate le gonne molto corte
                 Sib                                         La-
Tornerà Fellini e dopo un giorno farà un film
                  Re-
Soltanto per noi
Re-
Torneranno i figli delle stelle
                            Sol-
Non scoppieranno guerre
                                                       Sib
Le facce un po' annoiate su riviste patinate
                             La-                       Re-
Ed anche John Travolta per ballare con te
                                Sib  Fa/La
Quello che resta del sole
Do                      Re-
Te lo porto a casa
                Sib                           Fa
Stasera ho voglia di cantare di gridare
                                Do
Di abbaiare come un cane
                               Sib  Fa/La
Quello che resta da dire
         Do                   Re-
Lo diremo domattina
                 Sib                              Fa
Stasera ho voglia di cantare, di gridare
                             Do
Di ballare in riva al mare
Re-
Torneranno i cinema all'aperto
                       Sol-
E i dischi dell'estate
Le celebri banane di Andy Warhol
         Sib                   La-                         Re-
Tornerà Lupin farà un colpo eccezionale per noi
Re-
Torneranno i figli delle stelle
                         Sol-
Sui tuoi sedili in pelle
Le penne stile in mano
                      Sib
E le vacanze in treno
                         La-                         Re-
Forse anche Pertini per un poker con John Wayne
                               Sib  Fa/La
Quello che resta del sole
Do                      Re-
Te lo porto a casa
                 Sib                               Fa
Stasera ho voglia di cantare di gridare
                        Do
E poi ricominciare
                               Sib Fa/La
Quello che resta da dire
         Do                      Re-
Lo diremo domattina
                Sib                                Fa 
Stasera ho voglia di cantare, di gridare
                                Do
Di ballare in riva al mare
Sol# Fa- (x2)
(Stacco)
                                Do#    Sol#/Do
Quello che resta del sole
Re#                     Fa-
Te lo porto a casa
                  Do#                             Sol#
Stasera ho voglia di cantare, di gridare
                                 Re#
Di abbaiare come un cane
                              Do# Sol#/Do
Quello che resta da dire
      Re#                   Fa-
Lo diremo domattina
              Do#                              Sol# 
Stasera ho voglia di cantare, di gridare
                                Re#
Di ballare in riva al mare
                 Do#                               Sol#/Do
Stasera ho voglia di cantare, di gridare
                    Re#
E poi ricominciare


Sul Ciglio Senza Far Rumore - Alessandra Amoroso

Si intitola Sul Ciglio Senza Far Rumore il quarto singolo estratto dall'album Vivere A Colori (Stupendo Fino A Qui, Comunque Andare e Vivere A Colori) di Alessandra Amoroso, scritto e composto da Roberto Casalino e Dario Faini. Il brano racconta parole e sguardi rivolte ad una persona alla quale si tiene molto, ma che preferisce farsi aspettare ad un "ciglio" da lei, che con pazienza attende un cenno per potersi avvicinare.
Il video ufficiale del brano, regia di Cosimo Alemà, è ambientato tra i ponti e i canali di Venezia.



Testo e Accordi

Fa Sib
(Intro)
Fa   Sib
Ogni volta che
          Fa         Sib
Tu mi parli a me sembra che
        Sol-
Le speranze siano stese al vento
                   Do
Che un bicchiere pieno è mezzo vuoto
Fa    Sib
Ogni volta che
           Fa          Sib
Tu mi guardi io ricordo che
         Sol-
Le parole sono la cornice
               Do
Mentre il quadro è altrove tu lo sai
           Sol-
Se viaggiamo senza direzione
           Do
Pur volendo non mi incontrerai
                      Re-
Ma se ti aspetterò
                        Sib
Sul ciglio senza far rumore
             Fa
Puoi annullare le distanze
                   Do
Che ci separano
                            Re-
E intanto sopravviverò
                                            Sib
Ho messo in tasca un po' del tuo respiro
Fa
(Stacco)
Fa    Sib
Ogni volta che
            Fa
Tu mi abbracci
           Sib
Io mi accorgo che
               Sol-
Hai un vestito per ogni occasione
         Do
Ma la nostra non arriva mai
            Sol-
Non mi far promesse ad alta voce
        Do
Altrimenti non ti ascolterai
                       Re-
Ma se ti aspetterò
                        Sib
Sul ciglio senza far rumore
               Fa
Puoi annullare le distanze
                   Do
Che ci separano
                          Re-
E intanto sopravviverò
                                         Sib
Ho messo in tasca un po' del tuo respiro
Do
Siamo il bello noi siamo il cattivo tempo
Re-
Siamo il peggio dietro ogni difetto
Sib
Noi da sempre noi lasciare o prendere
Do
Noi che ad ogni errori sappiamo ridere
La-
Non c'è colpa non c'è accusa che ora tenga
Re-
Non c'è una misura a questa sofferenza
Sib
Di cui siamo parte in causa
Di cui siamo parte lesa
                  Re-
Ma se ti aspetterò
                         Sib
Sul ciglio senza far rumore
                Fa
Puoi annullare le distanze
                                Do
Che un po' ci uccidono
                            Re-
E intanto sopravviverò
                                           Sib
Ho messo in tasca un po' del tuo respiro
               Fa
E qualche bacio di riserva
                            Do
Per quando mancherai
Fa    Sib
Ogni volta che tu mi


sabato 1 ottobre 2016

Oronero - Giorgia

Cari fan di Giorgia l'attesa è finita. E' finalmente uscito il nuovo singolo, Oronero, brano che dà il nome al nuovo (decimo) album in studio di Giorgia, a distanza di tre anni dall'uscita di Senza Paura (Quando Una Stella Muore, I Will Pray,Non Mi Ami, Io Fra Tanti e La Mia Stanza).
Oronero è un brano che parla dell'abuso del giudizio, dell'assenza di misura nelle parole, del modo in cui ogni giorno trattiamo malissimo chi ci circonda senza nemmeno accorgercene. È un brano che parte piano e voce che suona tanto classico quanto attuale attraverso le sfumature di un arrangiamento moderno curato ancora dalle mani magiche di Michele Canova.
L'oro nero, che nel suo significato primario è il petrolio, considerato per lungo tempo e culturalmente prodotto di valore e preziosissimo, in questo brano diventa ciò che è davvero: un materiale che inquina (in questo caso, le relazioni tra gli esseri umani), un veleno che trasforma l'equilibrio in rabbia, la serenità in risentimento, i sentimenti in distanza.
Nell'era dei rapporti sempre più veicolati da un cellulare, qui si invita a non raccogliere il facile pregiudizio. "Questa sono io e loro sono Oronero" è il modo nel quale Giorgia punta i piedi contro un sistema che ci sta rendendo un enorme gruppo di persone tanto interconnesse quanto sole. Un enorme gruppo di anime che vogliono sapere tutto di tutti, ma che non si ascoltano per niente.
"Le parole fanno male, devi saperle usare". Qui abbandona ogni aspetto poetico e va dritta al punto con un messaggio chiarissimo, importante, materno. "Oronero" non è una canzone che parla d'amore, è una canzone per parla di un sentimento ancora più importante: il rispetto. L'abbiamo sempre dato così tanto per scontato che oggi non ne riconosciamo più il significato.
Giorgia, in poco più di tre minuti e con un'interpretazione nella quale supera se stessa (quindi è possibile farlo dopo così tanti anni di carriera!), ti mette davanti a un bivio, chiede di scegliere da che parte stare. Ti invita a vedersi in un bar invece di premere "Invio". Si diceva in giro che questo brano di Giorgia sarebbe stato un grande ritorno. I fatti dicono che questo singolo è molto più di una canzone: è spiazzante come la verità.



Testo e Accordi

Fa Sib Re- Sib
(Intro)
Fa
Parlano di me una donna facile
Sib
Con le difficoltà di un giorno semplice
Re-
Parlano di te che sei fragile
Sib
Ma cammini a testa alta senza chiedere
Fa
Parlano di lui uno stronzo senza fine
Sib
Che si perde sotto le prime luci di aprile
Re-
Dicono di me che rimarrò da sola
Sib
Ma nel tempo ho scelto e so che ne rimarrà
Re-
Una di me
    Sib
Una di me
Fa
Parlano di te che non hai regole
Sib
La gente parla quando non ascolta neanche se
Re-
Parlano di me che non mi amo davvero
Sib
Ma una carezza sul mio viso è il mio primo pensiero
Fa
Parlano di noi e abbiamo tutti contro
Sib
Ma tu sei come me so che rimarrai al mio fianco
Re-
Dicono di me non sono più com'ero
Sib                                           Fa
E questa sono io e loro sono oro nero
     Sib
Oro nero
Re-     Sib
Oro nero
Fa
Parlano di te un uomo che si perde
Sib
Ma dà un abbraccio alla vita che poi li protegge
Re-
Parlano di lei una donna senza cuore
Sib
Ma che chiede solamente di trovare amore
Fa
Dicono di me che non so consolare
Sib
Ma sono qui davanti a te e mi prendo il tuo dolore
Re-
Parla un po' con me che sono come te
Sib                                        Re-
E le parole sono armi e sanno fare male
                  Sib
Devi saperle usare
Fa
Parlano di te che non hai regole
Sib
La gente giudica e non sa neanche lei perché
Re-
Parlano di me che non mi amo davvero
Sib
Ma una carezza sul mio viso la vorrei sul serio
Fa
Parlano di noi che abbiamo tutti contro
Sib
Ma tu sei come me e so che rimarrai al mio fianco
Re-
Dicono di me non sono più com'ero
Sib                                                Fa
E questa sono io non lo voglio l'oro nero
     Sib
Oro nero
Re-      Sib
Oro nero
Fa Sib Re- Sib (x2)
(Stacco)
Fa
Parlano di te che tu non puoi cambiare
Sib
Ma nella vita hai fatto passi per potere amare
Re-
Parlano di me ci credo per davvero
Sib
Le tue parole sono oro
Basta, oro nero


Bruciare Per Te - Elisa

E' il nuovo singolo di Elisa, Bruciare per te, il terzo estratto dal suo album in studio On.
Il brano, che unisce pop ed elettronica, è uno dei due brani in italiano presenti in On. Alla fine della canzone, è presente una registrazione della nonna di Elisa, scomparsa nel 2013, che canta Serenata a Marirosa di Otello Boccaccini:
"Mia nonna non sa nemmeno di essere su questo disco, e se lo sa lo sa dal cielo. La registravo spesso con il telefonino a sua insaputa mentre parlava o cantava, per avere dei ricordi di lei."



Testo e Accordi

                            La-/Do
Forse nemmeno lo so quello che sei per me
                     La-
Quello che mi toglie, quello che mi dai
              Sol
Talmente tanto che semplicemente
Non lo so vedere per intero
                 Mi-   Do
Come l'universo
                    La-/Do
Quello stato di euforia, di confusione
                La-
Sì di confusione
                                                     Sol
Quando trovi tutto quello che avevi perso
        La-                    Do
E bruciare per te e bruciare per te
         Mi-            Re
E bruciare per te eh
       La-                       Sol         Mi-    Re
E bruciare per te e bruciare per te eh eh
Sol                        Re
Mai avrei creduto mai
                        Mi-
Che fosse tutto così
                                           Do
Forte così fragile, forte da resistere
Leggero come l'aria, come nuvole
Sol                         Re
Mai avrei sperato, mai
                        Mi-
E invece è tutto così
                                            Do
Forte così fragile, forte da resistere
E io insieme a te scriver le pagine
La- Sol Re
Oh oh oh....
La- Sol Re
Oh oh oh...
                         La-/Do
E immagina che buffo se lo capirò
                      La-
Così tutto d'un tratto, poi guardandoti
                                     Sol
Che mi hai cambiata per sempre
                       La-
Come il primo giorno avevo quei bagliori
                     Re
Che avevi sul viso
                                             Sol
Lì sospeso sulla curva del tuo sorriso
       La-                    Do
E bruciare per te e bruciare per te
      Mi-           Re
E bruciare per te  eh
       La-                 Sol         Mi-  Re
E bruciare per te e bruciare per te eh
Sol                      Re
Mai avrei creduto mai
                         Mi-
Che fosse tutto così
                                            Do
Forte così fragile, forte da resistere
Leggero come l'aria, come nuvole
Sol                        Re
Mai avrei sperato, mai
                          Mi-
Che fosse è tutto così
                                           Do
Forte così fragile, forte da resistere
E io insieme a te scriver le pagine
La- Sol Re
Oh oh oh....
La- Sol Re
Oh oh oh...
        La-                    Do
E bruciare per te e bruciare per te
      Mi-            Re
E bruciare per te eh
      La-                    Sol            Mi-  Re
E bruciare per te e bruciare per te eh eh
Sol Re Mi- Do
(Stacco)
Sol                       Re
Poi lo capirò forse, poi
                             Mi-
Che ti ho dato tutta me
Stessa senza chiedere
                                Do
Niente in cambio, niente che
Che tu non avessi già dentro di te
La- Sol Re
Oh oh oh....
La- Sol Re
Oh oh oh...